A-Z Indice del sito

COVID-19 – Linee guida del WHO per aiutare gli Stati a mantenere servizi sanitari essenziali durante la pandemia

La pandemia sta mettendo a dura prova i sistemi sanitari di tutto il mondo. La domanda in rapida crescita degli operatori e delle strutture sanitarie minaccia di lasciare alcuni sistemi ridotti al minimo e incapaci di operare in modo efficace.

Le epidemie precedenti hanno dimostrato che il sovraccarico dei sistemi sanitari può causare un aumento anche nella mortalità per le malattie prevenibili con i vaccini e altre condizioni curabili. Durante l’epidemia di Ebola del 2014-2015, l’aumento dei decessi causati da morbillo, malaria, HIV/AIDS e tubercolosi, attribuibili a carenze del sistema sanitario, superò infatti i decessi dovuti all’Ebola.

“La migliore difesa contro qualsiasi epidemia è un sistema sanitario forte”, ha sottolineato il Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanita’ (WHO) Tedros Adhanom Ghebreyesus. “Il COVID-19 sta rivelando quanto siano fragili molti dei sistemi e dei servizi sanitari del mondo, costringendo i Paesi a fare scelte difficili per soddisfare al meglio i bisogni della loro popolazione”.

Per aiutare i paesi ad affrontare queste sfide, il WHO ha aggiornato le linee guida di pianificazione operativa per bilanciare le esigenze di risposta al COVID-19, mantenendo al contempo la fornitura di servizi sanitari essenziali e attenuando il rischio di collasso del sistema. Ciò include una serie di azioni mirate che i Paesi dovrebbero prendere in considerazione a livello nazionale, regionale e locale per riorganizzare e garantire l’accesso a servizi sanitari essenziali di alta qualità per tutti.

I Paesi dovrebbero identificare i servizi essenziali da privilegiare e compiere cambiamenti strategici affinché risorse sempre più limitate forniscano il massimo beneficio alla popolazione. È inoltre necessario che rispettino i più alti standard di precauzione, specialmente nelle pratiche igieniche, e la disposizione di forniture adeguate, inclusi i dispositivi di protezione personale. Ciò richiede una solida pianificazione e delle azioni coordinate tra i governi, le strutture sanitarie e i loro dirigenti.

Sistemi sanitari ben organizzati e preparati possono continuare a fornire un accesso equo alla fornitura di servizi essenziali per tutta la durata dell’emergenza, limitando la mortalità diretta ed evitando un aumento della mortalità indiretta.

Le linee guida sottolineano l’importanza di mantenere aggiornate le informazioni, attraverso una comunicazione trasparente con il pubblico e un forte impegno da parte della comunità.  Ciò contribuirà a garantire che le persone continuino a cercare assistenza quando necessario e ad attenersi ai consigli sulla salute pubblica.

 

Per saperne di più: https://www.who.int/news-room/detail/30-03-2020-who-releases-guidelines-to-help-countries-maintain-essential-health-services-during-the-covid-19-pandemic

Attualità

L’assistenza in contanti del WFP e dell’UE aiuta a...

Riprese video WFP disponibili qui. Foto WFP disponibili qui. ANKARA – Con la Siria che entra nel suo decimo anno di...

Invito al Briefing sul COP26

The event is organized by the Permanent Missions of Italy and the United Kingdom. Date:...

FAO: Prezzi alimentari mondiali in calo a febbraio

Per la prima volta in quattro mesi i prezzi globali dei prodotti alimentari sono...

Il Piano di Azione per il Mediterraneo dell’UNEP riceve...

Il Piano di Azione per il Mediterraneo del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP/MAP) ha ricevuto il premio Eccellenza...

COVID-19: Non è il momento del panico ma quello...

THE SECRETARY-GENERAL -- REMARKS AT PRESS ENCOUNTER ON SYRIA AND COVID-19 New York, 28 February 2020       In...